Social media: come influenzano l’eCommerce durante il Natale
Il lato social dello shopping natalizio: marketing emozionale e mobile strategy. Tenendo in considerazione come i comportamenti d’acquisto hanno notevolmente influenzato le abitudini dei consumatori, fare shopping è diventato molto più semplice, quindi, perché non fare gli acquisti Natalizi online?
Ci si affida all’e-commerce, dando la possibilità agli utenti di poter fare shopping stando comodamente sdraiati sul divano di casa, non essendo, quindi, obbligati a recarsi in un centro commerciale. La Social Media Manager, Alexia Altieri, ha scritto un articolo a tal riguardo, dove vengono spiegati alcuni consigli e che io ho, piacevolmente, rielaborato..

Dati statistici raccolti da Google, constatano che il 76% delle persone che cercano prodotti e servizi, da smartphone o altri dispositivi mobili, visitano lo store entro un giorno ed il 28% degli utenti acquistano online. I dispositivi mobili, accanto ai social media che orientano l’utente all’acquisto, incrementano notevolmente l’e-commerce.
Di rilevante importanza, per chi eroga il servizio, è l’uso dei social media, che non fa altro che influenzare l’utenza all’acquisto, e il marketing emozionale, che crea col tempo un legame tra brand e cliente, suscitando nel consumatore il desiderio di possedere quel determinato prodotto.

Gli utenti, su Facebook, sono propensi a fare click su annunci riguardanti la propria area geografica, su Twitter, è di notevole importanza la reattività, in quanto, gli utenti aspettano un feedback immediato. Ciò che invece lega social media e marketing emozionale, è rappresentato da Instagram.
Il lato emotivo è il più incisivo nelle scelte di acquisto perché, il consumatore ritiene più importante l’esperienza e la percezione del prodotto piuttosto che la sua funzionalità. La trasmissione di emozioni fa sì che un cliente fidelizzato, diventi spontaneamente un ambasciatore del brand.

Un esempio di efficacia del marketing emozionale è quello dell’ultima campagna marketing Coca-Cola. La campagna si propone di comunicare con gli utenti della rete servendosi di più canali social, trasmettendo valori emozionali, conversando coi propri consumatori con i quali ha un legame reale. “Quest’anno fai un regalo a chi rende speciale il tuo natale.”
E’ bene sapere che il marketing emozionale, risulta essere una strategia vincente anche per budget modesti, poiché capace di orientare le scelte di acquisto online, attraverso la comunicazione sui social media.
Fare shopping online significa liberarsi da ogni confine di offerta, luogo e tempo. Si ha la possibilità di accedere a cataloghi più ampi, navigare tra le centinaia schede di prodotto, avendo la possibilità di finalizzare un acquisto anche quando i negozi fisici sono tutti chiusi, quindi, di particolar importanza è la comodità di questa forma di consumo.
A questo proposito, è importante sviluppare una mobile strategy per i periodi dell’anno in cui si ha un picco degli acquisti, come quello delle festività natalizie, utilizzando tattiche utili come la geolocalizzazione per l’invio di notifiche push.

Isabella Ippolito